rifasatore

RIFASATORE DI LINEA

per rete elettrica monofase Risparmio dal 10% al 35%

E’ possibile risparmiare denaro nel consumo di energia elettrica?
Si pensi che in ogni impianto elettrico, accanto alla potenza attiva realmente richiesta dagli utilizzatori, esiste un’altra tipologia di potenza indesiderata, chiamata reattiva, che non trasporta energia utile e determina una circolazione di corrente aggiuntiva sull’impianto, che produce varie problematiche dannose per il sistema elettrico.

Il fattore di potenza, che si indica con costf (si legge costi), è i! rapporto tra potenza attiva e potenza apparente: un apparecchio utilizzatore con basso fattore di potenza richiede alla rete più potenza apparente (e quindi più corrente) di quella che richiederebbe qualora avesse un fattore di potenza più elevato.

Il Rifasamento è un mezzo per utilizzare correttamente l’energia elettrica e per risparmiare denaro, attraverso l’utilizzazione del fattore di potenza delle utenze elettriche.

Queste considerazioni interessano tutti gli utenti, siano essi artigianali, industriali, commerciali, agricoli o utenze private: tutti quelli cioè che fanno uso di apparecchiature elettriche o elettroniche, funzionanti con un basso fattore di potenza.

Tra queste le principali sono: motori asincroni (lavatrici, frigoriferi, condizionatori, aspirapolveri, lucidatrici, eie.), lampade fluorescenti, trasformatori, alimentatori contenuti in tutte le apparecchiature elettroniche (televisori, radiosveglie, computer, radio, caricabatterie,etc.).

Un basso cosf causa nell’impianto diversi inconvenienti che si riflettono, oltre che sul rendimento, anche sui costi di esercizio:

  • diminuzione della potenza disponibile sugli impianti di alimentazione e sovradimensionamento degli impianti a parità di potenza attiva.
  • Aumento delle cadute di tensione, con conseguenze negative sul funzionamento degli apparecchi utilizzatori.
  • Aumento della perdita di energia nei conduttori a causa della maggiore intensità di corrente in circolazione a parità di potenza;
  • Maggior costo dell’energia a causa della maggiorazione tariffaria prevista in relazione all’energia reattiva fornita.


Rifasando l’impianto si opera così una vera e propria riqualificazione dell’impianto:

  • risparmio di energia riducendo i costi in bolletta per indebito assorbimento di energia Reattiva dalla rete pubblica;
  • ottimizzazione della gestione dell’impianto elettrico;
  • risparmio sulla sostituzione dei conduttori di energia per allungamento della loro vita media in quanto rifasando S’impianto si riduce la corrente circolante nei cavi.